VISITE DI CHIRURGIA GENERALE

VISIAT CHIRURGICA PINEROLO, VISITA CHIRURGICA TORINO

DR. GIOVANNI MALANDRINO

MEDICO CHIRURGO

Reparto di Chirurgia Generale presso AUO San Luigi Gonzaga di Orbassano

DR ALBINO CARATOZZOLO

MEDICO CHIRURGO

Reparto di Chirurgia  Generale Ospedale Civile di Pinerolo

PRESTAZIONI DI PICCOLA CHIRURGIA AMBULATORIALE:

1 visite chirurgiche

2 chirurgia ambulatoriale              DA 120€

Le patologie trattate in chirurgia ambulatoriale interessano per la maggior parte la cute ed il tessuto sottocutaneo, tra quelle di più frequente riscontro troviamo:

Lipoma

Neo

Melanoma

Cisti sebacea

Corpo estraneo

Basalioma

Unghia incarnita

Verruca

APPROFONDIMENTI

IL CANCRO DELLA PELLE PIU’ COMUNE

Il carcinoma basocellulare (BCC) è la forma più comune di tumore della pelle, con circa 2,8 milioni di nuovi casi diagnosticati ogni anno negli Stati Uniti. Il carcinoma basocellulare è, infatti, la più comune fra tutte le forme di cancro. Si stima che ogni tre nuovi tumori diagnosticati, più di uno è un cancro della pelle e, nella maggior parte dei casi, si tratta di carcinomi basocellulari. Questi carcinomi sono proliferazioni neoplastiche a partenza dalle cellule basali localizzate nello strato più profondo dell’epidermide (la componente più superficiale della pelle). Clinicamente questi tumori possono presentarsi come placche rossastre, ulcerazioni o erosioni non tendenti alla guarigione, escrescenze di colore rosa, noduli o cicatrici. Causati, solitamente, da una combinazione di esposizione cronica ed esposizione intensa ed occasionale ai raggi ultravioletti, i carcinomi basocellulari possono rappresentare una patologia altamente deturpante,  considerata la loro tendenza a crescere localmente. Tuttavia, quasi mai metastatizzano al di fuori della sede iniziale del tumore. Soltanto in casi molto rari i BCC danno metastasi a distanza mettendo a rischio la vita del paziente.

LA CAUSA PRINCIPALE

La causa pricipale dei BCC è rappresentata dall’esposizione al sole. Il danno che porta allo sviluppo di questo tumore è il risultato sia di una esposizione cronica e cumulativa ai raggi solari come quella quotidiana, sia di una esposizione occasionale ed intensa, come quella che porta ad esempio alla comparsa di ustioni solari. Quasi tutti i BCC compaiono su parti del corpo frequentemente esposte al sole come il volto, le orecchie, il collo, il cuoio capelluto, le spalle e il dorso. In rari casi il tumore può svilupparsi anche su aree non fotoesposte. Talvolta, fattori che contribuiscono allo sviluppo di queste neoplasie sono l’esposizione a radiazioni, il contatto con l’arsenico, ferite che non mostrano tendenza alla guarigione, condizioni infiammatorie croniche cutanee e complicazioni a seguito di ustioni, cicatrici, infezioni, vaccinazioni e tatuaggi. Ovviamente non è possibile individuare un’unica causa precisa per uno specifico tumore, soprattutto per quelli che insorgono su aree normalmente non esposte al sole o che si sviluppano in soggetti molto giovani.

CHI LI SVILUPPA                                          

Chiunque abbia una storia di esposizione al sole può sviluppare un carcinoma basocellulare. Comunemente le persone che presentano i rischi più elevati sono quelle con carnagione chiara, capelli biondi o rossi e occhi blu, verdi o grigi. I soggetti più frequentemente colpiti sono anziani, sebbene, con l’aumento del numero di nuovi casi diagnosticati negli ultimi anni, l’età media dei pazienti al momento dell’insorgenza del BCC è diventata più bassa. La malattia è raramente riscontrabile nei bambini, ma sono segnalati casi occasionali in soggetti adolescenti. I dermatologi riportano un aumento del numero di pazienti tra i venti e i trenta anni trattati per questo tipo di tumore cutaneo. Gli uomini sono più colpiti delle donne, sebbene il numero di donne affette stia aumentando rispetto al passato. Infatti si stima che il numero di donne di età inferiore a 40 anni cui sia stato diagnosticato un BCC è più che raddoppiato negli ultimi 35 anni.  Maggiormente vulnerabili sono i lavoratori con occupazioni che comportano lunghi periodi di esposizione al sole o le persone che passano il loro tempo libero al sole.

COSA CERCARE

I BCC possono essere facilmente trattati se diagnosticati nel loro stadio precoce,  con una percentuale di guarigione vicina al 100%. La diagnosi precoce permette inoltre di asportare il tumore quando è ancora di piccole dimensioni, ricorrendo ad un trattamento più conservativo. Sebbene questo carcinoma raramente si diffonde o metastatizza ad organi vitali, tuttavia esso può danneggiare i tessuti circostanti, con esiti talora deturpanti. Alcune rare forme estremamente aggressive possono diventare pericolose se non trattate.

Gli esiti cicatriziali risultanti dalla rimozione di tumori di piccole dimensioni lasciati guarire naturalmente sono, di solito, esteticamente accettabili. In presenza di tumori di maggiori dimensioni o localizzati in aree critiche, è necessario riparare la ferita chirurgica con semplici suture o con innesti cutanei al fine di ottenere il miglior risultato estetico e di accelerare la guarigione.

RISCHIO DI RECIDIVA

Le persone che hanno avuto un BCC presentano un rischio maggiore di svilupparne altri negli anni successivi,  sia nella stessa sede del primo tumore che in altre parti del corpo. Inoltre, gli stessi pazienti sono a maggior rischio di sviluppare altri tipi di tumori cutanei. Considerati questi rischi, questi pazienti dovrebbero sottoporsi regolarmente a visite dermatologiche nel corso delle quali vengano esaminate con attenzione non solo la sede del precedente tumore, ma anche l’intera superficie cutanea. I BCC del cuoio capelluto e del naso sono particolarmente problematici, recidivando generalmente nell’arco dei due anni successivi all’intervento chirurgico.

In caso di ricomparsa del tumore, il medico può raccomandare un trattamento differente da quello usato in precedenza. Alcuni metodi, come la chirurgia micrografica di Mohs, possono essere più efficaci nella cura delle forme recidivanti.

I CINQUE SEGNALI DI ALLARME DEL CARCINOMA BASOCELLULARE

Generalmente, un tumore può presentare due o più delle caratteristiche descritte di seguito. Inoltre, i BCC qualche volta possono somigliare a condizioni cutanee non neoplastiche, come la psoriasi o l’eczema. Soltanto un medico esperto, di solito uno specialista di malattie della pelle, può fare una diagnosi accurata. In ogni caso, quando si nota la comparsa di uno dei segni riportati di seguito o di qualsiasi altra alterazione della pelle che si prolunga nel tempo, occorrerà consultare immediatamente il medico.

HOME

POLIAMBULATORIO MEDICO ODONTOIATRICO SAN LAZZARO MEDICA

VIA ETTORE BIGNONE 38/A
PINEROLO, ITALIA 10064
Italia
Telefono: 0121030435
Email: sanlazzaromedica@gmail.com

Chirurgia Generale Pinerolo. Chirurgo Pinerolo, visita chirrugica Pinerolo. SERVIAMO PAZIENTI DEL PINEROLESE, SALUZZESE E TORINESE

QUERY: chirurgo pinerolo, chirurgo torino, chirurgo saluzzo. visita chirurgica pinerolo, visita chirurgica saluzzo, visita chirurgica torino, dove fare visita chirugica pinerolo

Count per Day

  • 41133Totale letture:
  • 23Letture odierne:
  • 18Letture di ieri:
  • 29450Totale visitatori:
  • 13Oggi:
  • 14Ieri:
  • 0Utenti attualmente in linea: